Constitutio Tanta

Tanta: Et ideo Triboniano viro excelso, qui ad totius operis gubernationem electus est, nec non Theophilo et Dorotheo viris illustribus et facundissimis antecessoribus accersitis mandavimus, quatenus libris, quos veteres composuerunt, qui prima legum argumenta continebant et institutiones vocabuntur, separatim collectis, quidquid ex his utile et aptissimum et undique sit elimatum et rebus, quae in praesenti aevo in usu vertuntur, consentaneum invenitur, hoc et capere studeant et quattuor libris reponere et totius eruditionis prima fundamenta atque elementa ponere, quibus iuvenes suffulti possint graviora et perfectiora legum scita sustentare […] (a.533).

Convocati dunque l’eccelso Triboniano, a cui è stata affidata la direzione dell’intera opera, nonché Teofilo e Doroteo, uomini illustri ed eloquentissimi docenti di diritto, abbiamo dato incarico, una volta raccolte separatamente tutte le opere degli antichi contenenti i primi elementi del diritto e denominate perciò Istituzioni, di trarre da esse quanto vi si trovi di utile, di più adatto, di puntuale e di consono alle esigenze del tempo presente; di disporlo in quattro libri e di porre così le fondamenta e gli elementi primi dell’intera scienza, sorretti dai quali i giovani possano affrontare studi giuridici più impegnativi ed approfonditi […].

Potrebbero interessarti anche...

Davide Alessandra

Scritto daDavide Alessandra

Laureando in giurisprudenza con una tesi in storia del diritto medievale e moderno dal titolo: Assolutismo illuminato in Sicilia, il progetto riformatore e il problema feudale. Appassionato di storia, di diritto e ricerche archivistiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *